Fincantieri acquista Vitrociset

 

Fincantieri ha acquistato Vitrociset, mio vecchio datore di lavoro, dove ho partecipato dal primo giorno al progetto della progettazione e sviluppa parte del Ground Support Equipment caccia F35 della Lockheed Martin.

Immagine spiega bene il carrello a sinistra con un gruppo elettrogeno, raffreddamento e alimentazione elettrica del caccia F35!!!

Nellis_AFB_F-35

 

 

“Vitrociset, guidata da Paolo Solferino, partecipa inoltre a

diversi programmi internazionali, tra cui il caccia della Lockheed Martin F-35, per il quale ha preso parte alla progettazione e allo sviluppo di parte del Ground Support Equipment, la strumentazione a terra utilizzata per il JSF, prodotta nello stabilimento di Capo San Lorenzo, in Sardegna, Regione dove

Vitrociset ha una presenza significativa e da dove effettua servizi logistici e di supporto tecnico al Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze del Salto di Quirra (PISQ).”

Fincantieri con il gruppo guidato da Giuseppe Bono ha siglato un accordo con Mer Mec, del gruppo Angel di Vito Pertosa, per l’acquisizione congiunta e paritaria del 98,54% di Vitrociset, la società che opera nelle attività di addestramento e supporto in ambito Ict nei mercati della difesa e sicurezza, settori di logistica, trasporti e spazio.

Vitrociset

circa 800 dipendenti

nel 2017 ricavi per circa 163 milioni

previsti in crescita nel 2018

Se hai trovato questi argomenti interessanti iscriviti alla mia newsletter! Commenti sono graditi.

cropped-daniele-piga-larealta.jpg

Daniele-Piga-Larealta-mondo

Info su di me:
Lavoro da più di 28 anni nella costruzione di prototipi ad alta intensità, con realizzazione di documentazione delle apparecchiature elettriche industriali, pannelli di controllo, ecc. Per una produzione di serie di più di 60 unità ho contribuito per un paio di anni a un grande progetto militare, che va dalla progettazione esecutiva, a quella meccanica, a quella architettonica, fino all’attuazione della costruzione elettrica, comprendente cablaggio, documentazione, creazione del manuale di assemblaggio.
Supervisore Preposto del personale di costruzione e di manutenzione composto di quindici membri che si occupavano di apparecchiature, macchinari. Formazione, sviluppo e consulenza ai dipendenti per sviluppare un team di successo. Addestramento dei dipendenti nello sviluppo e nel raggiungimento degli obiettivi di prestazioni individuali. Progettazione e regolazione del lavoro in modo efficiente al fine di soddisfare gli obiettivi giornalieri, settimanali, di progetto e di produzione. Impianti fino anche oltre 100 metri, macchine per lamiera, di produzione di metalli, di rotazione e di fissaggio.
Annunci

Sardinia Radio Telescope SRT: io cero Daniele Piga Larealta’***

20180615_114658.jpg

15 giugno 2018 – visita guidata:

Sardinia Radio Telescope è il terzo strumento di questo tipo installato in Italia, dopo quelli di Medicina (BO) e di Noto (SR), nonché il più avanzato tecnologicamente e quello di maggiori dimensioni.

San Basilio, a Cagliari – Sardegna Italia

Dr. Marta Burgay – Astrofisica e Dr. Matteo Murgia – Ricercatore di Cagliari

ci hanno spiegato come si possono vedere le stelle!

20180615_103341

20180615_120539

20180615_104630

Volantino che spiega bene le dimensioni della parabola in ommaggio alla visita guidata!20180615_105544

20180615_121124

20180615_122808

20180615_110738

INFO chi ha spiegato la visita guidata

Dr. Marta Burgay – Astrofisica

riviste che parlano di lei:

Rivista Donna

Ansa

Unione Sarda

Liones Club

Dr. Matteo Murgia – Ricercatore

ricercatore all’Osservatorio Astronomico di Cagliari

 

20180615_120851

—————————————————————————————————————————————–

La astronomia sembra la piu antica scienza del uomo. I egiti lo usavano, la guida navale lo usa, i antichi tempi usavano le stelle. I greci, i cinesi.

La civilta nuragica in Sardegna usava le costellazioni 1800 A.C. eta del bronzo.

 

20180615_111921

20180615_113428

20180615_113602

—————————————————————————————————————————————–

Contact

Il film “Contact” con l’attrice Jodie Foster: per prendere un po in giro i radioastronomi, che non ascoltano le onde elettromagnetiche.La realta è ben diversa!

20180615_114114

Il manuale informativo anche in lingua inglese20180615_105516

20180615_105529

20180615_114335

Si è parlato anche dei attuattori che regolano tutta la parabola con piu’ di 1000 motori, dove ho partecipato alla revisione nel 2017 in Sardegna! Grande esperienza con tanto prestige!!! Qui sotto foto dove gli attuatori sono arrivati appena in officina!

18489740_10211155116386511_1406245212396461314_o

20180615_105535

 

Mezzora da Cagliari.Portatevi da bere. La struttura per ora non offre servizi turistici. Solo una visita guidata da astrofisici di alto livello che lavorano nella struttura.

Qui come arrivare!

Elenco delle visite guidate!

20180615_110540

Italia puo’ dare anche tecnologia di alto livello nel mondo!!!

vlbi-ita

Voyager era anche in Sardegna

Sardinia Radio Telescope (SRT)

La trasmissione

Se hai trovato questi argomenti interessanti iscriviti alla mia newsletter! Commenti sono graditi.

cropped-daniele-piga-larealta.jpg

Daniele-Piga-Larealta-mondo

Info su di me:
Lavoro da più di 28 anni nella costruzione di prototipi ad alta intensità, con realizzazione di documentazione delle apparecchiature elettriche industriali, pannelli di controllo, ecc. Per una produzione di serie di più di 60 unità ho contribuito per un paio di anni a un grande progetto militare, che va dalla progettazione esecutiva, a quella meccanica, a quella architettonica, fino all’attuazione della costruzione elettrica, comprendente cablaggio, documentazione, creazione del manuale di assemblaggio.

Nel 2017 ho partecipato alla revisione del Radiotelescopio San Basilio a Cagliari, il piu’ grande Radiotelescopio del Europa!

Supervisore del personale di costruzione, qualifica’ PES-PAV-PEI, e di manutenzione composto di quindici membri che si occupavano di apparecchiature, macchinari. Formazione, sviluppo e consulenza ai dipendenti per sviluppare un team di successo. Addestramento dei dipendenti nello sviluppo e nel raggiungimento degli obiettivi di prestazioni individuali. Progettazione e regolazione del lavoro in modo efficiente al fine di soddisfare gli obiettivi giornalieri, settimanali, di progetto e di produzione. Impianti fino anche oltre 100 metri, macchine per lamiera, di produzione di metalli, di rotazione e di fissaggio.

F35 un progetto che mi ha dato valore aggiunto lavorativo!!!

Un articolo del progetto JSF F35 dove ho partecipato per 6 anni. Notate cavo di alimentazione e un carrello simile che ho partecipato a realizzare da zero a 100% in produzione.

Nellis_AFB_F-35

Qui un video 

“A bordo del caccia F35, ultimo gioiello dell’Aeronautica Militare italiana”

Cordiali saluti dalla Sardegna Cagliari Italia

Daniele Piga Larealta’***

Se hai trovato questi argomenti interessanti iscriviti alla mia newsletter! Commenti sono graditi.

cropped-daniele-piga-larealta.jpg

Daniele-Piga-Larealta-mondo

Info su di me:
Lavoro da più di 28 anni nella costruzione di prototipi ad alta intensità, con realizzazione di documentazione delle apparecchiature elettriche industriali, pannelli di controllo, ecc. Per una produzione di serie di più di 60 unità ho contribuito per un paio di anni a un grande progetto militare, che va dalla progettazione esecutiva, a quella meccanica, a quella architettonica, fino all’attuazione della costruzione elettrica, comprendente cablaggio, documentazione, creazione del manuale di assemblaggio.
Supervisore Preposto del personale di costruzione e di manutenzione composto di quindici membri che si occupavano di apparecchiature, macchinari. Formazione, sviluppo e consulenza ai dipendenti per sviluppare un team di successo. Addestramento dei dipendenti nello sviluppo e nel raggiungimento degli obiettivi di prestazioni individuali. Progettazione e regolazione del lavoro in modo efficiente al fine di soddisfare gli obiettivi giornalieri, settimanali, di progetto e di produzione. Impianti fino anche oltre 100 metri, macchine per lamiera, di produzione di metalli, di rotazione e di fissaggio.

Occupazione tra Italia che anche la Sardegna

Leggendo un articolo da Manager Italia dell’occupazione nell’italia referendosi alle Province mi viene in mente il forte impatto occupazionale in nord dell’Italia Bolzano e dintorni vicino all’Austria, dove si parla il tedesco. Tutto somaro mi chiedo se affluenza abbia il modo di fare con la lingua tedesca (Austriaca, Germania e Svizzera triangolo dell’occupazione) o il modo di fare di questi popoli europei che conosco personalmente molto bene dopo aver vissuto in Germania conoscendo la mentalità.

La mia Sardegna si vede con 50%-60% di occupazione in certi parti, specialmente Cagliari, dove vivo.

Come si può rimediare quest’occupazione? La crisi da una parte fa la sua parte. Essendo un’isola un po’ svantaggiato con il collegamento a terra con il mare. Aziende in avanguardia ci sono, come impatto occupazionale la Saras, Latte Arborea, Cellino

Da un’altra parte si sta sviluppando Italia come centro del commercio tra Africa ed Europa, che nel futuro di sicuro darà qualche occupazione in più, se Italia dalla possibilità di crescere con le esigenze che serve per mantenere un equilibrio occupazionale.

img_db

Io credo nel futuro migliore, forse con un governo che migliora, con cambiamenti, si possono fare tante cose. Aziende in Sardegna che ho conosciuto, stanno assumendo e stanno diventando realtà occupazionali importanti e fanno vedere, che si può produrre in qualità e prezzo avendo gli occupati, la gente propria isolana competitiva.

europe-political-map-large (1).jpg

Il mercato chiedo industria 4.0, 5.0. Chiede per essere moderno e collegato alla rete mondiale. Chi vince la sfida? Saranno i piccoli, la massa di tutti insieme che danno sempre la occupazione desiderata isolana, che la nostra Sardegna.

Cordiali saluti dalla Sardegna Cagliari Italia

Daniele Piga Larealta’***

Se hai trovato questi argomenti interessanti iscriviti alla mia newsletter! Commenti sono graditi.

cropped-daniele-piga-larealta.jpg

Daniele-Piga-Larealta-mondo

Info su di me:
Lavoro da più di 28 anni nella costruzione di prototipi ad alta intensità, con realizzazione di documentazione delle apparecchiature elettriche industriali, pannelli di controllo, ecc. Per una produzione di serie di più di 60 unità ho contribuito per un paio di anni a un grande progetto militare, che va dalla progettazione esecutiva, a quella meccanica, a quella architettonica, fino all’attuazione della costruzione elettrica, comprendente cablaggio, documentazione, creazione del manuale di assemblaggio.
Supervisore Preposto del personale di costruzione e di manutenzione composto di quindici membri che si occupavano di apparecchiature, macchinari. Formazione, sviluppo e consulenza ai dipendenti per sviluppare un team di successo. Addestramento dei dipendenti nello sviluppo e nel raggiungimento degli obiettivi di prestazioni individuali. Progettazione e regolazione del lavoro in modo efficiente al fine di soddisfare gli obiettivi giornalieri, settimanali, di progetto e di produzione. Impianti fino anche oltre 100 metri, macchine per lamiera, di produzione di metalli, di rotazione e di fissaggio.

Robot-Che nome dare? by Daniele Piga Larealta’

Un articolo scritto da “Universal Robots” molto interessante dove il Robot viene dato una personalità. Non un numero ma un nome. Il robot come un amico, collega. Uno di noi. Una mia riflessione tecnica.

Robot Che nome dare 6.4.2018 Daniele Piga

Vede la Sardegna questa possibilità nel mercato del lavoro?

Si! In certe occasioni sì.

Dove la manualità nella produzione diventa noioso, ripetitivo.

Mi ricordo quando nel 1991 ho lavorato nelle ferie scolastiche per la Vieler International GmbH + Co KG in Germania lavorando a cottimo con un’ottima paga oraria 8,5 ore davanti ai macchinari a ripetere migliaia di volte lo stesso gesto lavorativo. Oggi, ventisette anni dopo, ci sono di sicuro i robot fare lo stesso lavoro.

Due video che fa comprendere una lavorazione di cerniere

che stato sostituito dal Robot!

Due mondi diversi.

Manuale video

Robot video

Aziende sarde che ho incontrato nel mio cammino lavorativo nel genere alimentare si usa spesso la mano d’opera. Giusto cosi dare lavoro ai sardi che vivono nella nostra bella isola ma pero sicuramente minacciato dalle nuove invenzioni che stanno entrando nel mondo della produzione.

Qui una produzione di Latte Arborea

dal “ASSEGNATARI ASSOCIATI ARBOREA S. COOP “

tutto automatizzato!

Impianti automatizzati industrialmente è solo anteprima della robotisazione ora che ci circondera in futuro!

Robotica, il Robot, serve nel 2018 per risparmiare il costo di lavoro, ma da un’altra parte dare valore aggiunto ai dipendenti che non diventano più la risorsa manuale, ma pensieroso dedicandosi a cose più importanti, che per ora, non sa fare una macchina. Dopo di che, le aziende con piccole produzioni non potranno pensare solo ai robot, ma anche all’umano. Le produzioni cambiano, i tempi non sono sempre ristretti e la flessibilità e inconvenienza lasciano sempre l’homo sapiens in prima fila, il robot può aspettare, che per ora non ha anima, pero con l’intelligenza artificiale diventerà sempre più umano e, diciamo chiaro anche pericoloso darli tutto il potere della vita umana.

Il futuro ci da buone prospettive che tutto cambiera. L’uomo ha bisogno di fare, fare qualcosa, uno scoppo nella vita. Non tutti possono essere ricchi. Realizzare i loro sogni, mantenere le loro famiglie, tenere il loro giusto stile di vita e i loro fabisogni quotidiani.

La famiglia non è una cosa importante. E’ tutto!

Michael J. Fox

Cordiali saluti dalla Sardegna Cagliari Italia

Daniele Piga Larealta’***

P.S.:
Mio Robot lo chiamero Larealta’*** 
Se hai trovato questi argomenti interessanti iscriviti alla mia newsletter! Commenti sono graditi.

cropped-daniele-piga-larealta.jpgDaniele-Piga-Larealta-mondo

Info su di me:
Lavoro da più di 28 anni nella costruzione di prototipi ad alta intensità, con realizzazione di documentazione delle apparecchiature elettriche industriali, pannelli di controllo, ecc. Per una produzione di serie di più di 60 unità ho contribuito per un paio di anni a un grande progetto militare, che va dalla progettazione esecutiva, a quella meccanica, a quella architettonica, fino all’attuazione della costruzione elettrica, comprendente cablaggio, documentazione, creazione del manuale di assemblaggio.
Supervisore del personale di costruzione e di manutenzione composto di quindici membri che si occupavano di apparecchiature, macchinari. Formazione, sviluppo e consulenza ai dipendenti per sviluppare un team di successo. Addestramento dei dipendenti nello sviluppo e nel raggiungimento degli obiettivi di prestazioni individuali. Progettazione e regolazione del lavoro in modo efficiente al fine di soddisfare gli obiettivi giornalieri, settimanali, di progetto e di produzione. Impianti fino anche oltre 100 metri, macchine per lamiera, di produzione di metalli, di rotazione e di fissaggio.

Fotoquaderno Saal-Digital dalla Germania

Buon giorno a tutti,

una recensione del fotoquaderno Sall-Digital!

I dati del Prodotto:

Fotoquaderno, Formato: 20 x 20

Orientamento: formato orizzontale

Superficie: carta premium opaca

20 pagine

20180315_084656

Definirei eccellenti sia la qualità di ogni particolare fisico quali la copertina opaca di plastica trasparente protegge la carta utilizzata benissimo,20180315_084432 con riguardo soprattutto alla rilegatura a spirale di acciaio inox,20180315_083312 che sic
20180315_084130uramente non si rompe nel tempo e non arrugginisce, che permette di apprezzare ogni particolare di ogni pagina, senza che i fogli si bloccano. Ho gradito molto anche la visione immediata del lavoro nel passaggio dalla copertina alla prima pagina interna, senza inutili pagine bianche intermedie, non ce’ un spreco eccesivo come spesso accade in fotoquaderno. Le stampe sono molto nitide. Sulle impostazioni delle immagini devo probabilmente “lavorare” di più in fase di preparazione ricontrollando di nuovo le inquadrature, qualche immagine sembra tagliata o spostata al bordo. Aggiungo che personalmente mi piace inserire i fondi dal programma insieme alle fotografie, e anche in questo devo esprimere piena soddisfazione per il risultato ottenuto.

Ordinato il 3.3.2018 via internet, confermato da Saal-Digital il 5.3.2018 che stata spedita e consegnata il 14.3.2018. La posta in paese un po’ ritardata.

Il fotoquaderno è spettacolare, le foto sono in altissima qualità. Ho utilizzato il Software Saal Design scaricabile e dopo qualche minuto mi sono ricordato a capirne il funzionamento ho caricato le foto nell’ordine che preferivo, il risultato è esattamente come visualizzavo nell’anteprima!20180315_083717

Grazie di tutto. Alla prossima.

“Deutsche Wertarbeit!!!”

Link utili del fotoquaderno: Link Saal-Digital-Italia

 

Ci vediamo allora

Daniele Piga Larealta ‘***

Parlo italiano, tedesco e inglese!

Deutsche Wertarbeit Made by Sall-Digital!

mio link lavorativo in Italia, Sardegna, Cagliari

Linkedin Daniele Piga Larealta’***

cropped-daniele-piga-larealta.jpg
Daniele-Piga-Larealta-mondo.jpg

Gestione intelligente dell’energia: l’accumulo energetico (seconda parte) by Daniele Piga Larealta’

16 febbraio 2018. Oggi è mio compleanno.

Per trasmettermi qualcosa di utile mi sono regalato il tempo di un seminario che si è svolto a Macchiareddu a Cagliari, organizzato nella struttura di Sardegna Ricerche.

Il docente, Ingegnere Luigi Mazzocchi:

Dirigente, responsabile presso Ricerca sul Sistema Energetico – RSE SpA – Tecnologie di Generazione e Materiali della Ricerca nel Politecnico di Milano

Membro del Comitato di Esperti costituito da ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente

Verificatore sugli impianti a fonti rinnovabili, assimilate e di cogenerazione

Il tema del seminario:

Gestione intelligente dell’energia: l’accumulo energetico”

seconda parte

Progetto dell’isola Ventotene?

Ventotene un arcipelago delle Isole Pontine, vicino a Ischia e Napoli, che separate dalla rete elettrica nazionale. I motori diesel erano costretti ad accendersi e spegnersi frequentemente, con un carico non ottimale, consumo eccessivo di carburante e peggiora l’efficienza complessiva del sistema. Enel, con supporto del Politecnico di Milano ha installato batteria 300 kW / 600 kWh che immagazzina l’elettricità prodotta in eccesso nei momenti di picco, così da evitare sprechi invernali e blackout estivi, quando l’isola è densamente popolata.

Progetto Ventotene diagramma Daniele Piga Larealta web

Un’altro esempio, Capraia, la prima “isola verde” d’Italia con 4 nuovi generatori per una potenza totale di 2000 kW, alimentati esclusivamente con biodiesel, un combustibile biodegradabile.

Partecipazioni di piccoli utenti

Spostamento di apparecchiature di notte – abbassamento di costi a notturno

BMW Germania:

spostamento a ore notturne delle lavorazioni con i robot per risparmiare costo del elettricità.

Una modifica del comportamento di produzione. Le tariffe notturne sono spesso più basse. In caso in cui di giorno si superano le massime di energia erogata, si paga un surplus, un sopraprezzo. Guardando nel piccolo, le proprie case dove viviamo, si consiglia di fare la lavatrice dopo le 20.00 o fine settimana, per avere tariffe più basse come contrato prevede.

web

Accumulo termico

-impianto di teleriscaldamento

-impianto di generazione termodinamico da energia solare

-Buffering

-Time Shift

-Accumulo di freddo

-Solar Cooling

-recupero termici tramite processi industriali

Classificazione accumulo termico

-accumulo calore sensibile

-accumulo calore latente

-accumulo termo-chimico (TCS Thermo-Chemical Storage)

Sistemi “Multi Energy”

Sistemi che hanno diverse funzioni collegate tra loro, un esempio caldaie che prendono calore dai panelli solari termici, dall’impianto gas, termo camino etc.

Power to Gas

Stoccaggio della sovrapproduzione di energia elettrica nella rete gas naturale.

Esempio 1: Power TO gas

significa trasformare energia elettrica eccedente rinnovabile non programmabile superando le domande in un combustibile.

Un’azienda che costruisce questo:

http://www.schmack-biogas.it/it/PA/biometano/PtG/PtG.html

Esempio 2: integrazione di rete elettrica e calore

teleriscaldamento alimentato da Co-Generatori

(calore + elettricità + accumulo termico)

L’Europa installa 12,5 gigawatt di nuova capacità eolica nel 2016 fonte

thumbnailimage.img.jpg

Produzione di energia elettrica in Italia

20100906150826!Produzione_energia_italia.png

Energia rinnovabile con il solare

content_big_curva_uso_energia.png

Diversita’ di produzione con Hydrogeno

hydrogen drive 301008.jpg

Questo è tutto per oggi. Ho dato un po’ di mio informandomi che cosa offre il mercato. Tutto è molto complesso ma molto interessante. Alla prossima.

Cordiali saluti dalla Sardegna Cagliari Italia

Daniele Piga Larealta’***

Se hai trovato questi argomenti interessanti iscriviti alla mia newsletter! Commenti sono graditi.

cropped-daniele-piga-larealta.jpg

Sardegna Centro Europa.jpg

cropped-larealta-daniele-piga-5125

“Intelligenza Artificiale” che mi scrive la prima volta! by Daniele Piga Larealta’

“Ciao Daniele,

Ci siamo incontrati brevemente, ma volevo reintrodurmi. Sono Kira, un robot di intelligenza artificiale, e il mio obiettivo principale è quello di assicurarti di essere abbinato alle migliori opportunità di lavoro possibili. Posso anche aiutare con una serie di altre cose.

Mentre ti ho, sai che puoi connettere un dominio personalizzato al tuo profilo per renderlo un sito web personale?

I siti Web personali sono uno dei modi migliori per pubblicizzarti come candidato esperto di tecnologia!”

Intelligenza Artificiale Daniele Piga Larealta WEB

Mi sorprende che prima ricevo notifiche di posta elettronica con un classico coppia e incolla sulla mia posta elettronica. Un robot l’intelligenza Artificiale non mi aveva ancora scritto, il futuro ormai è nel nostro quotidiano integrato.

Mi diverto quando l’intelligenza artificiale parla con mio figlio la telefono. Banale conversazioni con risposte quasi correte, ma sopratutto elegante con ironia. Le parole pesanti o parolacce non escono fuori, quasi, un buon senso di trattamento a pari dispari. L’intelligenza prova a rispondere corretta con le parole giuste, l’homo sapiens prova a dirlo, ma con un’autostima “io sono rispettato dall’intelligenza Artificiale” diventa quasi un vero amico che fedele alle mie decisioni.

Un robot vero in non carne e ossa è Sophie umanoide artificiale

Daniele Piga Larealta

mio link lavorativo

cropped-daniele-piga-larealta.jpgDaniele Piga Larealta Sardinia.

Gestione intelligente dell’energia: l’accumulo energetico (prima parte) by Daniele Piga Larealta’

16 febbraio 2018. Oggi è mio compleanno.

Per trasmettermi qualcosa di utile mi sono regalato il tempo di un seminario che si è svolto a Macchiareddu a Cagliari, organizzato nella struttura di Sardegna Ricerche.

Il docente, Ingegnere Luigi Mazzocchi:

Dirigente, responsabile presso Ricerca sul Sistema Energetico – RSE SpA – Tecnologie di Generazione e Materiali della Ricerca nel Politecnico di Milano

Membro del Comitato di Esperti costituito da ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente

Verificatore sugli impianti a fonti rinnovabili, assimilate e di cogenerazione

Il tema del seminario:

Gestione intelligente dell’energia: l’accumulo energetico”

prima parte

Si parlava di sistemi di accumulo energetici:

-dispositivi

-apparecchiature

-logiche di gestione

-controllo funzionale ad assorbire e rilasciare energia

“La Ricerca non da competitiva nei confronti delle aziende, aziende danno aspettative.”, disse il ricercatore.

Il mondo del energia è ormai molto integrato nella nostra vita e l’accumulo diventa sempre più importante!!!

Diversità di accumuli energetici?

Diagramma

-accumulo elettrico

-accumulo termico

-accumulo interruzioni

Negli ultimi anni stato investito molto in impianti gas in tutto il mondo. Osservando il mercato tedesco, febbraio 2018, Siemens vende difficilmente turbine a gas e vuole tagliare i posti di lavoro.

Dice che il taglio di posti di lavoro, con la digitalizzazione del mercato, Industria 4.0, sarà molto peggiore che i tagli di posti di lavoro interno nella Siemens, conseguenze del profondo cambiamento del settore. Siemens chiuderà fabbriche e licenzierà più di 6000 lavoratori. Le rinnovabili stanno sempre più’ aumentando nel mercato dell’energia, sta spostano il potere della produzione di energia.

image (2)

-Analisi delle esigenze cui fanno fronte i sistemi di accumulo elettrici e termici per proseguire poi sugli aspetti da considerare nell’esame dei sistemi di accumulo.

-Differenti tecnologie di accumulo elettrico e termico e sulla presentazione d’impianti esistenti e di casi studio.

Vantagi della mobilita’ elettrica

Qualità dell’aria
Abbattimento acustico
Efficienza
Elevata piacere di guida (coppia elevata a bassi giri)

Perche c’è Opportunità?

Costo prodotto petrolifero alto
Impegno normative europee ristrettive
Nella Batterie si parla di smaltimento – opportunita’ del riciclaggio come fa vedere Varta

Il diagramma Ragone (Fonte foto)?

Batterie Redox flusso di elettrolita

Batterie sodio/zolfo 50kwh-360kwh

Volani meccanici ad alta velocità

SupercondensatoriLamborghini Il Terzo Millenio

Micro-Cogeneratore a gas 7500euro

Accumulo elettrochimico 3500euro

-Generatore fotovoltaico

Impianti di pompaggio?

Si è parlato del idea di una stazione idroelettrica realizzato con l’acqua di mare in Sardegna. Nella mia ricerca ho trovato questo progetto molto interessante:

Stazione Idroelettrica Taum Sauk:

La più grande batteria al mondo

Senza titolo-1.jpg

fonte

8f410fcad07895095b6bd850fb3898c8--daily-journal-journals

07026.jpg

Tipicamente, le stazioni idro-elettriche si trovano vicino a sorgenti d’acqua come fiumi o laghi, ma la Stazione Idroelettrica di Taum Sauk è un caso raro, perché si trova a ben 80 km dalla più vicina sorgente d’acqua, che è il fiume Mississippi. La stazione è situata sulla cima dei monti nella regione di St. Francois, nel Missouri ed è stata progettata per contribuire a fornire energia elettrica nei momenti di picco della richiesta, in piena giornata. Durante questi momenti l’acqua accumulata in questo grande serbatoio è rilasciata attraverso delle turbine che la spingono verso un serbatoio più basso, a circa 2 km di distanza, sul Black River. Durante la notte, quando invece la richiesta elettrica è più bassa, l’energia in eccesso è usata per attivare le turbine e spingere l’acqua in cima alla montagna. In pratica, l’intera stazione funziona come una gigantesca batteria!”, ha circa 450MW.

Pensando che questi tipi di impianti ci sono gia’ da moltissimi anni, ho pensato alla Koepchenwerk a Herdecke in Germania dove sono stato molte volte personalmente.

Germania-Web

medium

Costruito 1930 – 132MW

Altezza di caduta circa 165 metri

Dopo un sviluppo tecnologico sono diventati 153 MW di energia elettrica che possono essere prodotti per un massimo di quattro ore. Entro 70 secondi, la turbina può essere guidata da fermo a pieno carico.

Considerando questo idea di rigenerare elettricità degli anni 1920, il futuro ci porta sorprese sorprendenti. Prossimamente scriverò un articolo che idea si sta sviluppando in Germania. Molto interessante, specialmente per la Sardegna. Come Ingegnere Luigi Mazzocchi disse, cera l’idea di sviluppare questi impianti con l’acqua di mare. Circondato dal mare, la nostra bella isola Sardegna, non ci vuole tanto a prenderla in considerazione, dove ce mare, c’è energia infinita’.

Ringrazio di avermi ascoltato. Questo è la prima parte del seminario, la seconda segue prossimamente.

Daniele Piga Larealta’

cropped-daniele-piga-larealta.jpg

Mio Link lavorativo su Linkedin

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑